Analisi del trailer di Avenengers: Endgame

Finalmente, dopo una lunga attesa, ieri, venerdì 7 dicembre 2018, i Marvel Studios hanno deciso di farci assaporare un pezzo di film, rilasciando l’attesissimo trailer di Avengers 4, o dovrei dire Avengers: Endgame.

Sì, finalmente è stato rivelato anche il titolo del film e pare proprio che alcuni fan fossero riusciti ad indovinare il nome del titolo ancora mesi fa, dopo la pubblicazione di un tweet da parte dei fratelli Russo.

Come possiamo vedere, ancora il 19 settembre, un fan aveva teorizzato la presenza della scritta ENDGAME all’interno di una criptica foto condivisa dall’account Twitter del fratelli Russo.

Ma passiamo ora alla vera e propria analisi di questo trailer che ha mandato in visibilio tutti i fan del Marvel Cinematic Universe.

Il trailer si apre con Tony Stark, sopravvissuto all’attacco su Titano intento a registrare un ultimo videomessaggio per salutare Pepper Potts qualora dovessero ritrovarlo morto. La scena è estremamente drammatica poiché il cibo e l’acqua, che aveva a disposizione in quella che sembra essere una nave spaziale, sono terminati da 4 giorni mentre l’ossigeno la mattina seguente.

Grazie ad un’inquadratura dello spazio aperto, possiamo renderci conto che la navetta in cui Tony sta viaggiando è la Benatar (appartenuta ai Guardiani della Galassia ormai morti). Probabilmente è in compagnia di Nebula, anch’essa sopravvissuta allo schiocco di dita di Thanos, ma rimossa dalla scena in post produzione, per rendere il tutto più drammatico e trasmettere allo spettatore un senso di abbandono e solitudine. Possiamo infatti notare che è presente una seconda postazione di comando nella navetta e sono sicuro che nel film ci sarà Nebula ad utilizzarlo. Essendo gli unici due personaggi sopravvissuti sul pianeta Titano, avrebbe più senso se mettessero insieme le loro forza, fare gioco di squadra e cercare di ritornare vivi sulla Terra.

Viene introdotto il logo dei Marvel Studios che si dissolve come fosse una vittima dello schiocco di dita di Thanos.

Vediamo ora l’armatura di Thanos impiantata su di un palo, riferimento al sesto capitolo del fumetto Infinity Gauntlet in cui il titano pazzo crea uno spaventapasseri con la sua armatura. Armatura di cui non ha più bisogno perché ora è riuscito a raggiungere la pace interiore e non gli resta che ammirare il paesaggio di Titano finalmente ricco di vegetazione.

Nella base degli Avengers troviamo Steve Rogers piangere la scomparsa dei suoi compagni;

Bruce Banner anch’egli afflitto per la scomparsa dei suoi colleghi; Una lista degli eroi scomparsi, ci mostra che Scott Lang alias Ant-Man, è creduto morto vista la sua scomparsa. Il che mi fa pensare che gli Avengers siano all’oscuro della missione che stava cercando di portare a termine con Hank Pym, Hope van Dyne e Janet van Dyne, perciò ignari del fatto che sia rimasto intrappolato all’interno del Regno Quantico.

Una breve occhiata a Thor ci fa intendere che sia stato rinchiuso in una stanza, forse una prigione;

Nebula sembra essere in una navetta, molto probabilmente la stessa in cui trova anche Tony.

Il vero colpo di scena però si verifica quando ci mostrano Clint Barton che, dopo l’assenza in Infinity War ha preso l’identità di Ronin, abbandonando così quella di Occhio di Falco.

A questo punto Natasha Romanoff interroga Steve sulle ipotetica riuscita del piano e Cap risponde che deve funzionare per forza perché altrimenti non avrebbe altre idee. Non penso si riferiscano allo scontro finale vista l’assenza di altri personaggi nella scena. Mi aspetto più che altro che sia un piano per salvare qualcuno degli eroi scomparsi.

Compare finalmente il logo degli Avengers rivelando così a tutto il mondo il titolo del film, rimasto finora segreto. Il titolo è Avengers: Endgame.

Perché l’hai fatto?
Siamo a fine partita ora.
Why did you that?
We’re in the endgame now.

Come possiamo vedere nelle due clip prese dal film Avengers: Infinity War, Iron Man chiede a Doctor Strange come mai ha consegnato la Gemma del Tempo a Thanos e lui risponde che ora sono a fine partita. Nel doppiaggio inglese, “fine partita” equivale ad endgame. È una semplice casualità oppure era tutto un piano architettato dai fratelli Russo per far rivelare al Mago Supremo il titolo del film un anno prima?

Come ultima scena, vediamo l’arrivo di Scott Lang alla base degli Avengers. Questo implica che sia riuscito ad uscire dal Regno Quantico (probabilmente attraverso un Vortice del Tempo), ma la domanda sorge spontanea: è ritornato nella dimensione che conosciamo noi oppure in un universo parallelo?

Concludendo, il trailer ci fornisce la data di distribuzione nelle sale cinematografiche italiane: il 24 aprile 2019.

Cosa ne pensate di questo trailer? Condividete quello che abbiamo scritto oppure la pensate diversamente? Fatecelo sapere nel post ufficiale nella nostra pagina Facebook.

Annunci

Pubblicato da

Luca Pagan

Sono un ragazzo di 20 anni, da sempre appassionato di computer, videogiochi, cinema e serie TV. Adoro i Pokémon e sono un grande fan dei Supereroi Marvel e DC.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.