Félicette, il primo gatto nello spazio.

Nella storia geek forse nessuno sa che Félicette è stato il primo gatto ad essere andato nello spazio. Succedeva 54 anni fa e la sua storia è stata trascurata per troppo tempo.


Siamo nel 1963.

Félicette è il primo e unico gatto a sperimentare l’assenza di peso dello spazio. Potremmo chiamarla “The Astrocat

84040140bf1b4ea1b4e2d49d2665504c_original

Sebbene altri animali nello spazio, come Laika il cane e Ham lo scimpanzé, siano ben noti all’interno della cultura popolare e abbiano memoriali duraturi, pochissime persone sono consapevoli che un gatto è andato nello spazio.

All’inizio della ricerca sui voli spaziali, gli scienziati di tutto il mondo volevano capire come la mancanza di gravità nello spazio potesse influenzare gli astronauti umani. Quindi gli astronauti animali hanno aperto la strada, per vedere se la vita potesse sopravvivere nello spazio.

c6baf39bd7a86165a92d3af53239355a_original
I gatti nelle imbracature di addestramento. Félicette in basso a destra.

Ci sono storie contrastanti sul fatto che il programma spaziale francese abbia semplicemente trovato Félicette come un vagabondo per le strade di Parigi, o se è stata acquistata da un commerciante di gatti. In ogni caso, divenne uno dei 14 gatti messi in addestramento per questa missione di volo spaziale.

Alla fine fu scelta Félicette, apparentemente a causa della sua natura calma. Ma altri rapporti indicano che potrebbe essere stato perché gli altri 13 gatti avevano messo su troppo peso.

Il 18 ottobre 1963 partì da una base di Hammaguir, in Algeria. Il suo breve volo includeva 5 minuti di assenza di peso e raggiungeva un’altezza di 157 chilometri. La sua capsula è stata poi paracadutata sulla Terra, dove è stata raggiunta da una squadra di recupero di elicotteri, a soli 13 minuti dal lancio.

5c9baaf62cccf4b76870c72984d33956_original
The Sydney Morning Herald – 20 ottobre 1963

Dopo il suo volo di successo, i rapporti indicano che Félicette è tornata nel laboratorio del programma spaziale francese per 2 o 3 mesi di ulteriore studio. È stata poi tristemente addormentata, al fine di analizzare ulteriormente gli elettrodi impiantati nel suo cervello.

È un peccato che la storia di Félicette non sia più conosciuta. E che le poche commemorazioni che ha ricevuto vengono miscreditate a Félix (che in realtà non è mai esistita affatto).

98f58d88f1dbcdea1da3cd10bd7a657c_original

E’ anche importante notare che Félicette, insieme a molti altri animali che hanno sfidato i viaggi spaziali nel nome della scienza, alla fine era un partecipante non disposto a questo esperimento. Per questa missione da sola, insieme ad altri 13 gatti, ha vissuto un duro allenamento prima della missione e alla fine ha perso la vita.

Dal momento che Félicette si è trovata in difficoltà, le agenzie spaziali europee e statunitensi hanno smesso di inviare gatti, cani e primati nello spazio non solo perché non è etico, ma anche perché sono ora disponibili metodi di studio superiori, più rilevanti per l’uomo che non coinvolgono animali.

Annunci

Pubblicato da

Jimmy Veronese

Sono un ragazzo semplice con tanta voglia di condividere le sue idee. Appassionato della cultura Nerd/Geek fin dall'infanzia, oggi a 30 anni ho deciso di condividere tutto in un blog.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.